ACCREDITATO O.C.C. SOS SOVRAINDEBITAMENTO COMUNE DI GIFFONI SEI CASALI (SALERNO)

Autore : LegalProfessionalNetwork

Agli Organismi della composizione della crisi da sovraindebitamento, della rete SOS SOVRAINDEBITAMENTO si è aggiunto il Comune di Giffoni Sei Casali, in provincia di Salerno, accreditato con P.d.G 268 ed iscritto alla sezione B del registro degli organismi di composizione della crisi da sovraindebitamento.

A dire il vero, il provvedimento di accreditamento veniva notificato al Comune di Giffoni Sei Casali in pendenza di lockdown, nella settimana dal 9 al 20 Marzo, e si rimaneva in attesa che le misure di distanziamento sociale fossero allentate, nella speranza di poter organizzare una presentazione adeguata dell’organismo alle istituzioni e ai cittadini.

Ad oggi, in considerazione della situazione economica e sociale del nostro paese, abbiamo deciso di non attendere ulteriormente e di fornire notizia a tutti i nostri associati e a chi ci legge.

Il referente dell’Organismo della composizione della Crisi sono io, l’avv. Cira Di Feo, nota a tutti per essere esperta nella gestione delle procedure di mediazione civile e commerciale, della conciliazione del consumo, in materia di legge 3.2012, ossia sovraindebitamento e anti usura, nonché nella gestione delle problematiche prefallimentari e fallimentari nella fase di transizione tra la vecchia legge fallimentare e la legge di riforma delle procedure fallimentari.  

I gestori della crisi sono:

  • Avv. Apicella Roberto
  • Avv. DI Muro Antonio
  • Avv. Fiorillo Paola
  • Avv. Pandolfelli Francamaria
  • Dott. Rosato Marco Valerio
  • Dott. Sansone Alessandro
  • Dott. Commercialista Speranza Stefano

Essi saranno incaricati della gestione delle procedure di composizione della crisi da sovraindebitamento, che verranno depositate presso il Comune di Giffoni Sei Casali.

Un ringraziamento particolare, va al sindaco del Comune di Giffoni Sei Casali, dottor Commercialista Franco Munno e all’assessore Rossella Palo i quali hanno creduto nell’importanza del progetto, allo scopo di assicurare tutela ai soggetti indebitati e sovraindebitati del territorio salernitano. All’assessore Palo va un particolare plauso avendo collaborato continuamente e costantemente con me, nell’iter procedurale, nell’accreditamento ministeriale e nella successiva fase di comunicazione alle autorità civili e giudiziarie e alle altre amministrazioni comunali, in relazione all’avvenuto accreditamento.

Presso l’organismo della composizione della crisi di Giffoni Sei Casali potranno essere depositate le istanze di accesso alla procedura di sovraindebitamento da parte di privati cittadini e delle imprese non fallibili presenti sul territorio della circoscrizione del Tribunale di Salerno.  

In un momento di crisi economica e sociale, come quella attuale, frutto della grave crisi sanitaria che ha caratterizzato tutto il pianeta e ha colpito particolarmente il nostro paese, gli strumenti di cui alla legge 3.2012 diventano indispensabili per la gestione della crisi da sovraindebitamento che colpisca privati cittadini, imprenditori non fallibili, società di persone, ditte individuali, artigiani, imprese agricole, imprese familiari, comitati, associazioni, onlus, artisti, professionisti, fideuissori e garanti e soci in proprio delle società di capitale.

Grazie all’ausilio degli strumenti di cui alla legge 3.2012, infatti, si consente al debitore di poter accedere ad una procedura che, qualora siano rispettati i presupposti di legge, consentirà al debitore di poter ottenere uno stralcio delle posizioni debitorie ed un dilazionamento dei debiti.

Rappresentando il comune l’ente più vicino ai cittadini, congiuntamente all’amministrazione, abbiamo definito la necessità che l’organismo della composizione della crisi da sovraindebitamento non rappresenti semplicemente una struttura burocratica, ma anche un punto di riferimento per quanti siano stati colpiti dalla crisi economica, o abbiano subito il fenomeno dell’usura e dell’estorsione a causa dello stato di bisogno in cui si sono ritrovati in questa fase economica, e comunque per quanti abbiano necessità di avere un supporto per poter affrontare in maniera adeguata il cosiddetto sovraindebitamento emotivo, frutto delle situazioni economiche e finanziarie, che in questo periodo si subiscono.

Chiunque avesse necessità di depositare una istanza o di ricevere chiarimenti, potrà contattare l’amministrazione comunale ai seguenti recapiti:

tel. 089/883568 fax 089/883515,

pec protocollo@pec.comune.giffoniseicasali.sa.it

che provvederà a mettere in contatto il sovraindebitato o il suo consulente con il referente dell’Organismo della Composizione della Crisi da sovraindebitamento, che nominerà il gestore della crisi incaricato di seguire la procedura.

photo credits

Potrebbe Interessarti:

Iscriviti alla newsletter

e riceverai in tempo reale tutti gli aggiornamenti dal sito www.legalprofessionalnetwork.org

Web Analytics